Demoni – tipologie

di Morgana Commenta

Oggi parleremo di alcuni demoni, cioè degli angeli creati da Dio per la sua gloria. I demoni si sono allontanati da Dio per cercare la propria soddisfazione. Il demonio non è Dio, esso non è onnipotente, nè onnisciente, nè onnipresente, durante alcuni esorcismi al diavolo chi fu chiesto di indicare come passasse la sua esistenza, esso rispose con una frase latina leggibile da destra e da sinistra: “andiamo in giro di notte, e siamo consumati dal fuoco“.

Per la religione islamica essi si chiamano Jinn e sono stati creati dal fuoco : “e i demoni creati da fiamma di un fuoco senza fumo“, sono nati prima degli esseri umani : creammo l’uomo con argilla secca, tratta da mota impastata.

Dopo il concilio Laterano del 1215 si giunse a codesta divisione:
Rimmon
Sabnak E’ un marchese, conosce le arti belliche, fornisce aiuti nelle guerre e nelle arti militari, distrugge i nemici di chi lo evoca.
Sagatana
Saleos E’ un duca, sua facoltà è quella di causare l’amore fra persone di sessi opposti.
Samigina E’ un Marchese, libera e purifica chi lo evoca dalle forme non nobili e di disturbo
Satana E’ il sovrano di tutti i demoni che gli rendono onore e allo stesso tempo lo temono. fu il primo a sollevarsi contro l’ordine del Cielo. Per la sua statura è somigliante a una torre. Si manifesta come un uomo bellissimo, splendido, con lisci capelli neri e lunghi con una tunica bianca che acceca, ma in realtà ha un aspetto putrido
Satanachia
Scox E’ un marchese, ruba denaro in favore del mago, combatte i nemici rendendoli sordi e ciechi.
Seere E’ un principe, ha il potere di far accadere qualsiasi cosa all’istante.
Siechade il potere di manifestare ogni ente
Segal il potere d’ogni sorta di prodigi
Solas E’ un principe, conosce le virtù delle piante e dei minerali, insegna l’astrologia comanda ventisei legioni.
Syrach
Sytry E’ un principe, causa l’amore fra uomo e donna, fa nascere la lussuria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>